Gita sul lago di Cavazzo

Pubblicato il 24 Settembre 2006 Una bellissima giornata tutti insieme, con i nostri bau che hanno corso felicemente nei prati, giocato, nuotato e fatto un po' di riporto!

Il 24 settembre 2006 l’Oasi Retriever ha portato un po’ della sua traboccante vivacità nella ridente località carnica di Cavazzo.  Il progetto originale del capogita (nella foto a destra) era quello di terrorizzare e far scappare tutti i gitanti dalla sponda ovest del bel lago che si adagia nella ridente valle.

A cose fatte si direbbe che la cosa è riuscita bene, turisti e papere si sono velocemente rifugiati sulla riva opposta... a parte qualche coraggioso...

Ma partiamo dall’inizio. Un paio di settimane prima il capobranco, che oggi chiameremo "capogita" (sempre quello nella foto, Riki insomma), proponeva una cosa da veri sportivi: partenza alle 7.30 con ritrovo a Trebiciano, sede sociale ufficiale, arrivo prima delle 9.00, camminatona tonificante, bagnetto nelle tiepide acque del lago con gara di nuoto, pranzo al sacco, 5 ore di riporto in canneto, corsa defaticante finale e a letto senza cena.

Tutti gli sportivissimi soci accettavano con militaresco entusiasmo, aderendo in massa all’iniziativa. Solo Amanda non sembrava convintissima: "ma c’è tanto da camminare?"

Si può dire che l’idea originale si è magicamente trasformata in realtà: ritrovo posticipato alle 8.30, i partecipanti risultavano tutti presenti alle 8.45, il capogita faceva la sua comparsa alle 8.53, faceva una brevissima introduzione del programma, con saluto presidenziale ufficiale. Solo grazie alle sue proverbiali doti di sintesi si riusciva a partire alle 9.25, con sosta ad Opicina (3.2 km), per una rapida colazione al sacco: caffè e brioche al bar. Solo dopo che un autoctono tentava di distruggere lo specchietto retrovisore della macchina di Paolo ci si apprestava alla definitiva partenza, in perfetto orario sulla scaletta: ore 10.00. L’oliata organizzazione retriever permetteva di limitare a 18 minuti la sosta per il rifornimento (di benzina) e l’arrivo alle sponde del lago di Cavazzo avveniva alle 11.20, con svizzera puntualità. In fondo gli amici venuti dal resto della regione hanno aspettato solo poche decine di minuti (circa 8...)!

L’orda assatanata di quadrupedi scesi come uno tsunami dalle macchine (poverini erano in auto da 3 ore!!) faceva immediatamente scappare i 4 malcapitati gitanti, inizialmente estasiati da tanta bellezza e vivacità.

Il militaresco programma di attività fisica veniva rispettato perfettamente. Purtroppo solo dai quadrupedi. I bipedi partecipanti si accampavano pigramente sul prato, e la camminatona del programma si trasformava in una passeggiata di 300 metri per accamparsi a pascolare sotto un albero diverso... Il pranzo al sacco veniva però rispettato perfettamente e ampiamente decorato da biscotti, torte e dolcetti confezionati dalle sapienti mani dei soci e simpatizzanti (o comperati dai capienti portafogli degli stessi). Ovviamente da bere solo acqua ed integratori salini!
Qualcuno però il bagnetto lo faceva davvero...

Nel pomeriggio, mentre la maggior parte della compagnia passeggiava sportivamente, come detto, il capogita ed altri pochi coraggiosi si apprestavano a due ore di riporto.

Al tramonto il capogita tentava di far affogare Astor mandandolo a recuperare una pallina (ma era nuova però!!) che lui stesso aveva lanciato dentro una barca parzialmente affondata a 15-20 metri dalla riva, per ben tre volte! Quindi l’esausta compagnia decideva di lasciare Cavazzo, dopo aver facilmente convinto Isotta ad uscire dall’acqua...

La serata si concludeva allegramente al ristorante "Girarrosto", dove gli amici consumavano un frugale pasto e due gocce di vino locale...

In sintesi una bellissima giornata, allegra, giocosa ed anche educativa per i cinofili e non. I cani hanno giocato, nuotato ed anche lavorato. Si è chiacchierato, riso, scherzato (molto), passeggiato (poco), imparato. Un successo, come sempre.

Galleria fotografica: Gita sul Lago di Cavazzo, 24 settembre 2006
Aggiungi il tuo commento all'articolo
Ultime Novità Oasi Retriever
 
Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su Chiudi o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori info: Dati di navigazione